Logo Kara Bobowski

SERVIZIO CIVILE NAZIONALE - SEDE 01:
CENTRO DIURNO E RESIDENZIALE "LA LIBELLULA"


Il Centro "la Libellula" è una struttura socio-riabilitativa per giovani e adulti con handicap medio-grave che effettua un servizio di tipo residenziale. Il Centro è aperto tutto l'anno.

Il Centro accoglie 6 giovani/adulti con handicap medio-grave. In specifico si tratta di:

  • 1 ragazzo autistico
  • 1 ragazza schizofrenica
  • 1 signora epilettica con emiparesi
  • 1 signora con progressivo deterioramento cognitivo
  • 2 ragazzi con ritardo cognitivo e tratti psicotici caratteriali

Lo staff del Centro è composto da:
  • 1 coordinatore generale
  • 1 coordinatore interno
  • 1 educatore
  • 1 OSA
  • 2 Assistenti di Base
  • 1 operatore senza qualifica
  • 1 responsabile per la Qualità

La caratteristica peculiare del Centro, nonché il suo punto di forza, consiste nel fatto di riprodurre un tipico ambiente familiare per le dimensioni ridotte della struttura e il numero di ospiti accolti con i quali l'intero staff ha instaurato un rapporto professionale ma anche "caldo" e confidenziale basato sul rispetto e la fiducia reciproca.

Oltre alla gestione della quotidianità e alla cura personale, il Centro offre ai propri ospiti attività diversificate:
  • laboratori manipolativi
  • laboratori espressivi
  • escursioni nel territorio
  • momenti in piscina
  • vacanza la mare (15 giorni nel mese di giugno)
  • partecipazione a scambi europei

COMPITI DEL VOLONTARIO

Il volontario, sotto la guida della coordinatore del Centro e dell'operatore di volta in volta presente (che lo affiancherà durante il servizio), dovrà essere di supporto in tutti gli aspetti della vita quotidiana del Centro:
  • trasporto degli ospiti
  • cura della persona
  • attività educative
  • attività ricreative e creative (tempo libero, piscina, mare..)
  • passeggiate ed escursioni
Inoltre il volontario dovrà produrre materiale illustrativo e informativo (cartelloni, volantini, manifesti, album…) per sensibilizzare la comunità locale in merito alle tematiche connesse all'handicap e per mostrare la "normalità della diversità".

Il materiale realizzato sarà esposto al pubblico nel corso della tradizionale festa del volontariato che ogni anno si tiene a Modigliana nel mese di settembre e nel corso di altre manifestazioni simili che si tengono a Forlì e in altre località del territorio.


Iscrizione Newsletter











Membro di